La sottostazione elettrica



La sottostazione elettrica, spesso abbreviata SSE, è un infrastruttura che ha il compito di trasformare l’alta tensione, abbassandola a valori compatibili con l’utilizzo domestico. In ambito ferroviario le sottostazioni servono per alimentare la rete aerea e, di conseguenza, i treni.

Esse sono disposte lungo la linea in maniera da soddisfare la domanda energetica; la natura della ferrovia gioca un ruolo fondamentale nella installazione delle SSE e nella loro tipologia.

  • Più dislivelli ci sono, più energia verrà consumata dai singoli convogli e maggiori quindi dovranno essere le SSE lungo la linea.
  • Più convogli passano in una certa quantità di tempo, maggiore sarà la potenza oraria che la singola SSE dovrà erogare. 
Anche il numero di fermate influisce sulla potenza elettrica da dover installare: le frenate e le partenze aumentano considerevolmente il consumo di elettricità.

Quante ce ne sono nella metro di Roma?